Il rapporto tra Maestro e allievi ai tempi del CoronaVirus

In molti sono convinti che in termine cinese “wēijī” 危機 che traduce la parola “crisi” sia composto da due caratteri significhino uno “pericolo” e l’altro “opportunità”.

In realtà non è così, e questa errata convinzione risale tanto indietro negli anni da essere diventata molto radicata in occidente. Ma anche se questo concetto non lo ritroviamo nei due ideogrammi prima citati, è altrettanto vero che è un principio che ricorre frequentemente nella filosofia orientale. Possiamo citare, a questo proposito, una delle più famose frasi di Lao Tze, filosofo e scrittore cinese antico del VI secolo a.C., presunto autore del Tao Te Ching e fondatore del taoismo, che afferma “Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”.

Nella sua affermazione, Lao Tze ci ricorda che la morte, da tanti considerata come il male supremo, può essere considerata come la tappa di un’inevitabile trasformazione, un passaggio verso uno stato “altro” che non riusciamo minimamente ad immaginare ma che non per questo deve spaventarci.

Viviamo in queste settimane un momento di profonda crisi; una epidemia virale particolarmente contagiosa ha costretto le autorità di governo a chiudere locali pubblici e palestre, a proibire viaggi e spostamenti, a chiederci di rimanere in casa ed uscire solo per le necessità più impellenti. Un vero e proprio stravolgimento per tanti di noi, un isolamento fisico a cui più di qualcuno non riesce ad abituarsi, una sorta di “morte sociale” che stravolge profondamente molte nostre abitudini.

Capita così, quasi da un giorno all’altro, di dover salutare il nostro insegnante ed i nostri compagni senza sapere quando potremo di nuovo praticare insieme, diventa necessario ripensare il nostro addestramento, trovare nuovi stimoli e nuovi mezzi di progresso. Come ci insegna Lao Tzi, “quando arriva il buio, è meglio accendere una lampada che maledire l’oscurità” e se le discipline che pratichiamo ci insegnano qualcosa è proprio lo spirito di adattamento necessario ad affrontare opportunamente le prove che dobbiamo affrontare nella nostra vita quotidiana, adattandoci a queste così come l’acqua di un fiume si adatta agli ostacoli che incontra lungo il suo corso, trovando sempre e comunque un modo di procedere poiché – sempre per citare Lao Tzi – “Nel mondo nulla è morbido e debole quanto l’acqua, ma nel lavorare il solido e il forte nulla è in grado di superarla“.

Una Scuola fondata sui principi tradizionali è come una famiglia, come ci ricordano anche i termini impiegati per indicare i Maestri, e come in ogni famiglia che si rispetti la distanza tra i suoi componenti può a volte modificare il modo di tenere i rapporti tra i suoi componenti, ma non certo spezzare i legami. Ecco quindi che per fare fronte a questo periodo di sosta forzata, il Maestro Severino Maistrello , III^ generazione Old Fu Style, allievo diretto del Gran Maestro To Yu e Direttore Tecnico della Wudang Fu Style Academy ha deciso di sfruttare le potenzialità oggi offerte dalle moderne tecnologie di comunicazione multimediale.

Alla piattaforma di video didattici disponibili online su www.videocorsitaichitradizionale.it , alla pagina “Wudang Fu Style Academy” ed al gruppo “Tai Chi”, entrambi disponibili pubblicamente su FaceBook, si è affiancato da una decina di giorni alche un gruppo privato dedicato esclusivamente agli insegnanti e allievi attivi della Wudang Fu Style Academy.

Questo gruppo nasce per essere un supporto tecnico e culturale per lo studio e la pratica del Tai Chi Chuan, del Ba Gua Zhang e del Qi Gong del Vecchio stile Fu secondo il lignaggio diretto che ha origine dal Gran Maestro Fu Chen Song e attraverso il Gran Maestro Sifu To Yu ed il Maestro Sifu Severino Maistrello giungono fino a noi.

Sul gruppo privato saranno pubblicati articoli tecnici, storici e video a supporto della pratica quotidiana degli insegnanti e allievi attivi della Wudang Fu Style Academy, oltre a presentare materiale originale per approfondire la cultura e la conoscenza delle discipline comprese nel curriculum tecnico del Vecchio stile Fu. Sul gruppo verranno inoltre pubblicate tutte le info sulle attività organizzate dalla sede centrale e dalle sedi distaccate della Scuola presenti sul territorio nazionale ed internazionale, un ulteriore strumento per sentirsi uniti e parte di un’unica grande Famiglia nonostante le distanze geografiche e gli ostacoli del virus di turno!

Altri insegnanti, animati dallo stesso spirito di condivisione, stanno utilizzando altre modalità di comunicazione con i loro allievi, sfruttando le molte possibilità offerte dalle moderne tecnologie. Come in altre situazioni, ciò che appariva fantascienza anche solo pochi anni fa, oggi è comodamente possibile praticamente da chiunque: basta – ad esempio – uno smartphone, una buona copertura telefonica ed una applicazione gratuita come Zoom oppure Hangouts Meet per dare vita ad una videoconferenza che permette a tutti i partecipanti di interagire tra loro – in video e voce – come se fossero fisicamente vicini. Altri invece hanno realizzato delle videolezioni, poi rese disponibile sulla piattaforma di YouTube, con il vantaggio di poterle rendere consultabili anche in differita; altri ancora organizzano delle dirette video sulle pagine FaceBook della loro Associazione. Comunicazioni più veloci e brevi video possono inoltre essere condivisi con i sistemi di messaggistica istantanea come WhatsApp o Telegram.  Insomma, i mezzi certamente non mancano e la possibilità di mantenere vivo e presente il rapporto tra insegnante e allievi aiuta ad affrontare questi giorni di forzata interruzione degli incontri di pratica.

Alla luce di quanto si sta verificando in questi giorni, appare quindi ancora più utile e lungimirante la scelta del M° Severino Maistrello nel realizzare una piattaforma contenente centinaia di video didattici delle discipline interne comprese nel curriculum tecnico del Vecchio Stile Fu (clicca QUI per maggiori informazioni). Una piattaforma oggi ancora più utile per ricordare e ripassare quanto già imparato e cominciare a scoprire quanto verrà approfondito negli incontri di pratica che speriamo di poter riprendere al più presto. E’ interessante evidenziare che tramite questa piattaforma didattica è possibile consultare sottoscrivendo un abbonamento che permette di avere accesso immediato ai video relativi a tutte le discipline, consentendo – quando lo si desidera – un recesso senza alcun vincolo.

Oggi è possibile conoscere i principi e le tecniche fondamentali di queste Arti tramite un programma completo di videolezioni, facilmente consultabili ovunque ed in qualunque momento.
(CLICCA QUI per consultare il programma completo)

Lascia un commento